• Informazioni Categoria

    Le blatte vivono in  modo gregario, sono più attive nelle ore notturne, vederle alla luce del giorno presuppone la presenza di una notevole infestazione. Dal punto di vista alimentare sono onnivore. Di norma, ma non sempre, le blatte possono essere associate a sporcizia e ad ambienti malsani. Ne esistono oltre 4000 specie in tutto il mondo. In italia le specie più diffise e più rilevanti sotto l'aspetto igienico-sanitario sono 5: Periplaneta Americana, Blatta Orientalis, Blattella Germanica, Polyphaga Aegyptiaca, Supella Longipalpa e quasi tutte hanno abitudini che interferiscono con le normali attività umane. Le specie fitofaghe, quelle cioè potenzialmente dannose alle coltivazioni, sono responsabili di danni irrilevanti sotto l'aspetto economico. Diversa è invece il caso delle specie che vivono a stretto contatto dell'uomo. A queste ultime si attribuiscono due diverse tipologie di dannosità:

    • Danni economici causati alle derrate alimentari
    • Danni alla salute per la trasmissione di virus e organismi patogeni

    Tali danni sono dovuti alle abitudini delle blatte di frequentare ambienti inquinati e malsani come fognature, cumuli di rifiuti e sporcizia in genere per poi spostarsi nei nostri ambienti domestici e contaminarne gli alimenti e le superfici con l' abitudine comune alle blatte di rigettare il cibo ingerito in eccesso e di defecare durante i loro pasti causando così cattivi odori e rischi igienici. Quindi anche una modesta infestazione rende inservibile una partita di viveri presenti nell' ambiente infestato. Gli ambienti che possono essere infestati e contaminati dalle blatte sono tutti quelli che contengono generi alimentari di qualsiasi tipologia: industrie alimentari, civili abitazioni, magazzini di generi alimentari, aziende agrarie, laboratori di trasformazione agroalimentare, esercizi di ristorazione (alberghi, pasticcerie, ristoranti, panifici, bar, mense, ecc.), ospedali,scuole, uffici, istituti di detenzione, ecc. I rischi per la salute sono di una certa rilevanza in base alla specie e al livello di infestazione. Le blatte infatti sono vettori di virus, protozoi, batteri, cestodi, nematodi che a loro volta sono responsabili di infezioni più o meno gravi come ad esempio epatite a, poliomelite, vibrio cholerae (colera), dissenteria, salmonellosi, Legionellosi ecc.. Gli scarafaggi, inoltre, trasmettono antigeni che causano la comparsa dell'asma. Inoltre la necrofagia è abitudine diffusa tra i blattoidei cioè gli esemplari vivi si nutrono dei loro stessi simili morti .


    La metodologia di deblattizzazione e i prodotti utilizzati variano in funzione della specie blattoide da trattare.

Derattizzazione - Disinfestazione - Allontanamento colombi - Manutenzione verde - Trattamento antitermitico - Lotta alle termiti - Deblattizzazione - Diserbo chimico
Chiama Ora
+390932762360